Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘•vita’ Category


C’è stato un momento nella storia della musica italiana contemporanea, in cui sembrava che l’Italia avesse imboccato la strada giusta, per fare arte con la musica, era l’epoca del Banco del Mutuo Soccorso, della PFM, del Perigeo, di Napoli Centrale, Avion Travel, Nomadi… poi tutto finì, tanti buffoni, tanti menestrelli da strapazzo usciti fuori dai migliori laboratori di marketing, con poche, rare eccezioni!
Vorrei proporvi questo pezzo del BMS, da brividi…ma ditemi voi, avete mai sentito una voce più bella di quella di Francesco di Giacomo?!

Read Full Post »

Immagine

Quale atteggiamento assumere di fronte alla vita, mentre fuggiamo via, ci arrampichiamo tra le parole e i gesti cadono pesante mente giù in una risacca senza rumore; forse lo sguardo offuscato da mille illusioni, non sà più cogliere la vera essenza di quello che ci circonda e che rifrange all’infinito la scarsa nozione che abbiamo di noi stessi. Allora meglio tacere per non privarsi del gusto del silenzio o delle allegorie delle emozioni che filtrando attraverso anni di cenere, l’asceranno nell’aria un vago ricordo dei nostri ricordi annichiliti su quel che resta dell’anima… … …mia.

Read Full Post »

Il 23 maggio prossimo, ricorre l’anniversario della strage di Capaci, dove persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro.

Le istituzioni tutte si stanno mobilitando per la commemorazione di chi a costo della vita si era prodigato per la difesa della legge e di tutti quei valori alti che dovrebbero rendere uno Stato democratico e dei Cittadini liberi e consapevoli della propria autodeterminazione.

Ricordo un’intervista a Falcone, durante la quale fece un’affermazione per me molto significativa; in buona sostanza evidenziava l’esigenza di tracciare una linea di confine tra Stato e Criminalità o tra Stato e parastato, tra legalità e illegalità, insomma tra buoni e cattivi.

Il giudice Falcone era perfettamente consapevole di quello che era successo ad altri prima di lui :Gaetano Costa, Giangiacomo Ciaccio Montalto, Bruno Caccia, Rocco Chinnici, Rosario Livatino, Antonio Scopelliti, per non parlare del Gen. Dalla Chiesa, di Pio la Torre e dei tanti poliziotti, giornalisti e imprenditori fatti fuori da cosa nostra, e chiedeva che lo Stato lo mettesse nelle condizioni di fare il suo dovere, perché sin quando il confine tra buoni e cattivi è debole, perché le Istituzioni –deboli- lo rendono tale, non sarà mai possibile combattere e vincere definitivamente i fenomeni mafiosi.

La magistratura prescindendo da chi occupa il seggio al Viminale, fa il proprio dovere tutti i giorni, e se capita che le indagini si concludano sotto quello o quell’altro Governo, non sarà certo merito di quel ministro che in quel momento si è trovato in quel posto, ma è stata la naturale evoluzione delle indagini che in quel momento hanno visto concludersi il naturale iter d’indagini.

In realtà spesso la fase politica condiziona la fase giudiziaria, lo fa apertamente strumentalizzando a fini politici i successi della magistratura, oppure negando le autorizzazioni a procedere in giudizio, vedi i casi Saverio Romano, Nicola Cosentino e Marcello dell’Utri,negando addirittura dei mandati di cattura contro parlamentari confermati anche dalla Cassazione, oppure affermando apertamente che Vittorio Mangano, un killer della mafia, è un eroe (S. Berlusconi- Dell’Utri), ma lo fa anche in maniera più subdola, ad esempio lasciando che forze deviate dello Stato intervengano per confondere le tracce, proteggere gli amici o deviare le indagini, non so se questi nomi vi dicono qualcosa: Salvo Lima, Vito Ciancimino, Bruno Contrada, Gaetano Scotto e il famoso “Sig. Franco!?

I mafiosi, quelli che fanno il “lavoro” sporco, prima o poi verranno acciuffati, ma dato che il problema e socio-culturale, tanti altri prenderanno il loro posto, basti pensare che ormai in Italia si è giunti alla formazione di una nona Commissione Parlamentare d’inchiesta sulla mafia, per non capirci nulla, e non si riesce  a incidere  a livello politico ed economico-finanziario, tanto è vero che i “nostri” parlamentari non vogliono approvare una Legge Anticorruzione che certifichi il falso in bilancio oppure una Legge elettorale che consenta di non candidare soggetti che sono stati rinviati a giudizio, o per reati di corruzione, concussione o peculato.

Quella linea di confine non è stata ancora tracciata, Sant’Agostino affermava: Se togliamo il fondamento della giustizia, che cosa sono gli stati se non delle grandi associazioni a delinquere?

Appunto… … … !?

Immagine

 

Read Full Post »

Vorrei semplicemente comunicare tutta la mia solidarietà a tutti coloro che a Brindisi così come in Emilia, sia pure con modalità diverse, sono state vittime di un dolore attroce.

Tanta est pernicies animorum, qui cum vincere hominem volunt, ab errore vincuntur. Tanta è la disgrazia degli animi che mentre vogliono vincere gli uomini, sono vinti dal loro stesso errore.

Sant’Agostino

Immagine

Read Full Post »

Scrivo quello che sento, curandomi poco della forma, cosciente di dare una sostanza a quello che dico.

La mia consapevolezza sfiora la sfacciataggine quando descrivo le mie passioni che a volte non trovano nelle parole la misura delle proprie ambizioni e relegano a una mimica corporale il vano tentativo di colmare quel divario che c’è tra il sentire e il dire e tra lo scrivere e l’udire, e così ci si approssima a un sorriso, a una mano tra i capelli o sulle labbra come spesso mi sovviene.

E’ solo una questione di tempo.

Quando tempo passa affinchè una parola nata da un pensiero, si possa trasformare in scrittura?

Quando tempo passa affinchè una parola nata dal cuore si possa trasformare in emozione.

Quando tempo passa affinchè un’anima possa trasformare quel corpo in uno strumento di vita e quelle mani in uno strumento di puro piacere.

Gli occhi traducono le mie parole assai più velocemente delle modalità con cui sono state prodotte, riuscendo a trattenere  solo ciò che non riuscirà a portare via il vento.

I suoi occhi trattengono le mie emozioni, i miei ricordi e buona parte dei miei pensieri, ma il tempo che le parole mi hanno concesso, quello non riuscirà mai a trattenerlo, perché esso è fatto della stessa materia di cui sono fatti i sogni, perché le mie parole occupano un spazio che non è stato ancora inventato.

Immagine

Read Full Post »

crateri

il blog di eliana petrizzi

Photo Designer and Art Interior

L'Arte della fotografia intesa come espressione di vita.

Le Ricette di Cle

Ricette collaudate per ogni occasione

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

Belinda Raffaeli

Sta Per Nascere Una Stella

Marco Guzzini - Tratti e Spunti

Storie, Inchiostro e Illustrazioni

PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

Verità e coerenza senza sconti per nessuno

Samantha Perazzani

Hotel, Resorts & Brands Advisor

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Célebes 3.0

La versión 3.0 (beta) de Célebes

Paradiso con due dita...

nulla è sprecato se fatto con amore =-)

federicabiasco.wordpress.com/

Mi sento un po' come un contenitore di chiacchiere, come una cassetta della posta, tutti ci imbucano qualcosa e poi se ne vanno più leggeri, mentre io mi sento sempre più pesante.

Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

mammacomepiove!

Donna. Mamma. Sognatrice. In proporzioni variabili.

ALIENA COME TE

Perché non nasciamo con il manuale d'istruzioni

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitré

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

byluis7

« me arrodillo por las noches ante tigres que no me dejarán ser - lo que fuiste no será otra vez - los tigres me han encontrado pero no me importa. »

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Alchimie

Amo l’arte, la scrittura, i libri, il teatro e la storia.

Unreliablehero

libri e storie di eroi imperfetti

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: