Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2017

San Tommaso parte II

trasferimento

Chi ha una buona capacità di analisi è in grado facilmente di rendersi conto cosa si nasconde dietro la narrazione di un determinato fatto! Tuttavia oggi, in una società complessa e consumistica come la nostra dove tutto spesso è soggetto, magari anche inconsapevolmente, a una continua compravendita, non ci accorgiamo che le nostre scelte sono pilotate! A questo punto, ammenochè non si goda di una buona spinta ideologica, non c’è possibilità di sfuggire a certi meccanismi di condizionamento, qualunque sia la nostra bravura nell’analizzare la realtà, sulla quale costruiamo la nostra opinione!

Faccio un esempio per farmi capire:<< Quel giorno Marco si svegliò prima del solito, non aveva dormito troppo bene, probabilmente perché non era riuscito a decidere che cosa regalare a sua moglie in quel giorno per il suo compleanno! Aprì la finestra, ancora un pò assonnato e notò che la signora Gemma del piano di sotto, già innaffiava le sue belle rose rosse. Fece una rapida colazione a base di fette biscottate con confettura di ciliegie e caffè. Sceso di casa si accorge che purtroppo un furgone rosso era parcheggiato davanti al suo garage, passò di li una signora con un cappellino rosso, a cui chiese se conosceva il proprietario di quel furgone?! Ma la signora a malincuore rispose che era la prima volta che lo vedeva e dispiaciuta passò oltre. Intanto si era fatto piuttosto tardi e Marco non poteva mancare al lavoro quel giorno perché c’era una importante riunione! Quindi chiamò un taxi, che non tardò molto ad arrivare. Era un taxi rosso stile old english, che velocemente sfrecciò per le vie della città. Dai finestrini di quel taxi, Marco notò, costeggiando il parco che c’erano dei ragazzi in tuta rossa che facevano jogging e alcuni uomini sul lato destro della strada affiggevano un grosso manifesto su cui erano riprodotti delle enormi fragole. Arrivato finalmente in ufficio Marco si precipitò in sala riunioni dove il direttore generale con una lavagna indicava il bilancio in rosso della società nel periodo maggio-luglio. A fine riunione tutti si recarono nel bar lì vicino a prendere un caffè che il barista offrì in belle tazze rosse! Fu quella l’occasione in cu Marco chiese a Lorena, una sua collega di lavoro, di dargli un consiglio, un’idea, su che cosa comprare per il compleanno di sua moglie! Lorena propose, una cena a lume d candela, un braccialetto, una borsa oppure se voleva osare un pezzo di lingerie!!! Marco annuì con malizia, dopodichè tornò in ufficio e dopo aver espletato alcune pratiche, andò in un Mac Donald a mangiare un cheeseburger , poi  di buona lena si recò verso le vie del centro per dare una sbirciatina ai negozi. Passò velocemente davanti a una gioielleria, troppo costosi i pezzi che vendevano, si soffermò incuriosito davanti alla vetrina di un negozio di borse, sul cui uscio c’era un signore con un bel paio di baffi e un bel papillon rosso, dall’altra parte della strada notò che c’era un bel negozio di biancheria intima, nell’attraversare la strada fu bloccato dal semaforo che con il rosso segnalò ai pedoni di fermarsi. Entrato nel negozio di biancheria intima, Marco chiese un pò imbarazzato alla bellissima commessa, che era il compleanno di sua moglie e aveva pensato di regalargli un capo di biancheria intima!? La commessa, una mora mozzafiato, vestiva con una gonna nera, camicetta bianca e un bel foulard rosso al collo che ben si intonava alle carnose labbra coperta da un rossetto rosso fuoco. La commessa propose diversi capi a Marco, di alcuni a dire il vero Marco non ne conosceva neanche la terminologia! Ma reggiseno e mutandine, quelle le capì al volo, e con un sorriso che gli riempì il viso di soddisfazione, fece capire alla commessa, che era quello il capo che cercava. Lorena mostrò diversi modelli con diverse lavorazioni, materiali e sgambature, alla fine Marco ne scelse un paio particolarmente sexy, caspita quella serata si doveva pur concludere in modo brillante! Lorena ritirò dal tavolo i capi che Marco aveva scartato e lasciò su di esso solo tre capi, stesso modello, cambiava solo il colore, uno era bianco, l’altro era nero e infine l’ultimo era rosso!

Secondo Voi alla fine Marco quale colore scelse… … …???!!!>>

……………………………………………………………………………………..!!!!!!!!!!!!!!????????????

Read Full Post »

San Tommaso!

tumblr_static_tumblr_static__640

Ricordo una frase letta non so dove tanto tempo fa! Essa recitava:<< La cultura è tutto ciò che resta una volta che si è dimenticato quello che si è imparato…!!!>>

Quanti libri abbiamo letto, per dovere o per piacere, e quale traccia essi hanno lasciato in noi!? In un modo o nell’altro e in diversa misura tutto quello che abbiamo letto e fuso con le nostre esperienze e quello che c’è di meglio del nostro mondo emozionale, hanno contribuito a forgiare la nostra personalità o se volete il nostro modo di percepire la realtà che ci circonda.

La scelta dei libri su cui costruire la nostra cultura professionale e/o sentimentale può essere legata a diversi fattori, tra cui il caso non riveste un ruolo di poco conto, quello che c’è di sicuro è che se noi vogliamo capire il pensiero di Dante, Shakespeare, Hegel, K. Marx, Santi Romano, Croce, E.Dickinson, J.l. Borges oppure E. Montale, leggiamo le opere di costoro! Cosa diversa è se leggiamo le recensioni, anche se autorevoli, che altri fanno di questi autori!? Il problema appunto è quello di coloro che si frappongono tra noi e l’autore così come fra noi e i fatti che ci circondano!!!

Oggigiorno noi tutti ci costruiamo la nostra opinione su fatti e personaggi che costellano il pianeta, in base alla cronaca che altri che di mestiere fanno questo; costoro sotto la direzione dei padroni dei mezzi di produzione che vengono messi a loro disposizione, dietro pagamento di un corrispettivo, sancito da un contratto di lavoro, ci descrivono, nella migliore delle ipotesi, quello che vedono e quello che sentono, ma nella maggior parte dei casi, seduti comodamente dietro le loro scrivanie, spulciano le notizie dalle agenzie di stampa, quindi non fanno altro che commentare le cronache dei loro colleghi!!!. Si intuisce facilmente che maggiore sono gli intermediari, maggiore è la probabilità che la notizia originale sia modificata, mistificata o malamente interpretata, spesso in mala fede!!!

Tutto andrebbe per il verso giusto se alla fine i nodi non venissero tutti al pettine!!! Il Paese reale, quello che paga sulla propria pelle quelle scelte sbagliate che è indotto a fare perché condizionato da una informazione sbagliata, prima o poi si ribella perché vede la propria condizione peggiorare. E’ accaduto negli USA dove nonostante lo schieramento in forze della maggioranza e dei più influenti organi di informazione a favore di H. Clinton, questa ha perso le elezioni per la Presidenza, e non sono servite i Bilioni di dollari sganciati dalla Federal Reserve System, il calo del prezzo del petrolio e il tasso di cambio favorevole dollaro-euro a salvare l’ex Presidente B. Obama dalla opinione sempre più diffusa di essere stato un mediocre Presidente, dal momento che l’America è diventata più povera, la forbice tra pochissimi ricchi e i tanti poveri è notevolmente aumentata e fasce sempre più consistenti della popolazione sono state escluse da qualsiasi assistenza! E vorrei risparmiarvi commenti sulla pessima politica estera dell’amministrazione Obama!!! La stessa cosa si è verificata in Italia, ma molto più in piccolo, con il Governo Renzi!!!

L’aspetto che maggiormente mi nausea di entrambe le amministrazioni, è quell’atteggiamento vagamente professionale, quel formalismo politico e vagamente culturale, meglio conosciuto come politically correct, che in definitiva è finito con il calpestare alcuni diritti fondamentali sia dei cittadini che dei lavoratori, e per fortuna che Renzi ha perso il Referendum… … …!!!?

Non sto affatto difendendo D. Trump, il tempo solo me ne darà gli strumenti, certo che, se un Repubblicano mi dice:<< Nessuno resterà indietro, nessuno sarà dimenticato, sarò il Presidente di tutti, il Patto Nato và rivisto, gli F 24 sono inutili e costosi, l’ISIS è una minaccia… … … beh da uomo di sinistra, mi vedo invitato a nozze!!!>>

La parola d’ordine per i prossimi anni sarà: DISINFORMAZIONE, assisteremo a una mistificazione della realtà e quindi delle notizie che la riguardano, come mai si è verificato prima, e quegli stessi che dichiareranno di volerla combattere, saranno i primi a nascondere la verità, anche perché in ballo ci potranno essere gli interessi dei loro datori di lavoro, che fanno parte di quella cerchia di benestanti, benpensanti e vagamente distanti!

Ora per chiudere consentitemi in tutta umiltà di darVi un consiglio:<< Diffidate da tutte le informazioni che vi vengono date, c’è qualcuno che le pilota, in Italia nelle mani di chi sono i principali organi di informazione? E secondo Voi per chi cercheranno di tirare l’acqua al mulino? Quando leggete un articolo di un quotidiano, oppure ascoltate un giornalista in TV, chiedeteVi sempre da chi è pagato costui?! Qual è il Suo principale interesse?! Chi ha in mano il Suo contratto di lavoro?! Dubitate delle parole, delle immagini, a volte anche dei numeri! Dubitate anche delle Vostre convinzioni, mettete in discussione tutto e tutti, rimettetevi in discussione, approfondite, analizzate, confrontate e soprattutto estendete la Vostra capacità di memoria… … …>>

Read Full Post »

crateri

il blog di eliana petrizzi

Photo Designer and Art Interior

L'Arte della fotografia intesa come espressione di vita.

Le Ricette di Cle

Ricette collaudate per ogni occasione

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

Belinda Raffaeli

Sta Per Nascere Una Stella

Marco Guzzini - Tratti e Spunti

Storie, Inchiostro e Illustrazioni

PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

Verità e coerenza senza sconti per nessuno

Samantha Perazzani

Hotel, Resorts & Brands Advisor

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Célebes 3.0

La versión 3.0 (beta) de Célebes

Paradiso con due dita...

nulla è sprecato se fatto con amore =-)

federicabiasco.wordpress.com/

Mi sento un po' come un contenitore di chiacchiere, come una cassetta della posta, tutti ci imbucano qualcosa e poi se ne vanno più leggeri, mentre io mi sento sempre più pesante.

Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

mammacomepiove!

Donna. Mamma. Sognatrice. In proporzioni variabili.

ALIENA COME TE

Perché non nasciamo con il manuale d'istruzioni

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitré

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

byluis7

« me arrodillo por las noches ante tigres que no me dejarán ser - lo que fuiste no será otra vez - los tigres me han encontrado pero no me importa. »

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Alchimie

Amo l’arte, la scrittura, i libri, il teatro e la storia.

Unreliablehero

libri e storie di eroi imperfetti

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: