Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2015

toto_truffa_62_4 - Copia

Non penso che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sia stato scelto al di fuori del patto del Nazareno! Renzi aveva la necessità, anche alla luce della precedente elezione al Quirinale, di ricompattare la minoranza del “suo” partito, su un nome che non fosse condiviso con Berlusconi; per fare questo è bastato che l’ex cavaliere si allontanasse da questa scelta, adducendo poi problemi di metodo e non di merito! E’ come quando da un antiquario, una persona che pur desiderando un oggetto, mostra scarso interesse nei confronti di quell’oggetto, per ridurne il prezzo o fare in modo che lo steso oggetto venga comprato da un altro, vedi Totò e Peppino nella vendita della fontana di Trevi!!!???

Del resto, a pensarci bene tra i papabili alla Presidenza della Repubblica tra PD e Forza Italia, Amato, Veltroni, Finocchiaro, Mattarella e altri, quale differenza sostanziale volete trovarci!?

Il PD elegge e fa eleggere alla Presidenza della Repubblica un ex democristiano – bella soddisfazione – con il plauso di SEL, che pur di fare uno sgarro a Berlusconi, sarebbero disposti anche a votare l’anticristo, senza sapere che così facendo si sono ammanettati da soli!

Ma non bisognerà aspettare tanto per valutare il Presidente Mattarella, iniziando dall’Italicum, una Legge palesemente antidemocratica e anticostituzionale!!!

Come è stato rilevato da opinionisti molto più autorevoli di me, a Berlusconi non interessa tanto la politica fine a se stessa, ossia quella politica che dovrebbe servire per risolvere i problemi della popolazione, ma la politica per la soluzione, l’accrescimento e il consolidamento dei suoi interessi economico-finanziari e di chi è legato alla sua lobby. Tutto il resto è un contorno, semplice gossip politico, alla fine quello che conta è sempre la preminenza degli interessi economici di pochi, sulle necessità sociali dei tanti!

Nei prossimi giorni assisteremo a quanto costerà caro agli italiani l’elezione di Sergio Mattarella sul piano delle riforme Istituzionali!

Certo fare peggio di Napolitano è impossibile, c’è solo da augurarsi che il democristiano Mattarella, sulla scia della dottrina sociale della Chiesa e il nuovo impulso dato da Papa Francesco in questo senso, possa essere più incline nella difesa delle classi deboli e diseredate!

P.S. Circa un mese fa lo dissi che il futuro Presidente della Repubblica sarebbe stato un ex democristiano… … …!!!???

Come è stato rilevato da opinionisti molto più autorevoli di me, a Berlusconi non interessa tanto la politica fine a se stessa, ossia quella politica che dovrebbe servire per risolvere i problemi della popolazione, ma la politica per la soluzione, l’accrescimento e il consolidamento dei suoi interessi economico-finanziari e di chi è legato alla sua lobby. Tutto il resto è un contorno, semplice gossip politico, alla fine quello che conta è sempre la preminenza degli interessi economici di pochi, sulle necessità sociali dei tanti!

Nei prossimi giorni assisteremo a quanto costerà caro agli italiani l’elezione di Sergio Mattarella sul piano delle riforme Istituzionali!

Certo fare peggio di Napolitano è impossibile, c’è solo da augurarsi che il democristiano Mattarella, sulla scia della dottrina sociale della Chiesa e il nuovo impulso dato da Papa Francesco in questo senso, possa essere più incline nella difesa delle classi più deboli e diseredate!

P.S. Circa un mese fa lo dissi che il futuro Presidente della Repubblica sarebbe stato un ex democristiano… … …!!!???

Annunci

Read Full Post »

10comandamenti

  • Rispettare la Costituzione.
  • Essere preparato.
  • Essere imparziale.
  • Conoscere i problemi della società.
  • Avere un alto senso dell’equità.
  • Rinunciare a molti privilegi.
  • Schierarsi dalla parte del popolo.
  • Schierarsi dalla parte dei più deboli.
  • Non firmare mai provvedimenti dubbi.
  • Circondarsi di persone umili, oneste e preparate.

Read Full Post »

Punto di svolta!?

Grecia

La Democrazie è nata in Grecia e dalla Grecia dovrà essere rifondata!

democrazia-italia

Read Full Post »

Il cavallo di Troia!

Giovanni_Domenico_Tipeolo,_Procession_of_the_Trojan_Horse_in_Troy._1773.

Con un pizzico di buon senso e scarse nozioni di diritto comparato, si può giungere facilmente alla conclusione che qualsiasi fattispecie giuridica nata in un Paese con effetti positivi, se trasferita in un altro Paese, può produrre risultati diametralmente opposti! Questo perché ogni Istituto giuridico deve sempre essere posto in relazione con il sistema di norme che nel loro complesso regolano l’attività dei consociati nella molteplicità delle forme attraverso le quali si estrinseca la loro esistenza!

In realtà quella forma spuria di fattispecie giuridica delle Primarie, importata dal partito democratico in Italia, oltre a non avere nessuna consistenza tecnico-giuridica, non presenta nessuna validità da un punto di vista nè formale nè sostanziale in Italia, se non dottrinale!

Presumo che in democrazia si debba pretendere il diritto di poter scegliere!? E non scegliere è meglio che avere l’illusione di aver scelto!!!?

Così molti elettori del PD presumono di aver scelto i propri leaders in realtà le loro scelte sono state semplicemente pilotate!

Ora facciamo un pò di fantapolitica!?

Ho sempre sostenuto che il patto tra Renzi e Berlusconi, è iniziato già durante il loro primo incontro ad Arcore; l’idea era quella di introdurre nel partito democratico, un cavallo di troia, che scardinasse dall’interno l’ex, ex partito comunista ormai diventato anacronistico, con un’opera di rottamazione, semplice sostituzione di uomini falliti con altri di non estrazione comunista e/o di modesta entità. In quel periodo, l’ex cavaliere ha provveduto a introdurre il sindacuccio nei salotti buoni della finanza e dell’informazione. Poi ha ordinato ai suoi servili pretoriani di far votare il “loro” candidato alle primarie del PD, così dal voto combinato tra gli ingenui del PD, che pensavano di rinnovare e quelli di forza italia, si poneva sul seggio della segreteria del partito un personaggio che oltre a non avere nulla in comune con il patrimonio genetico del partito, con il patto del nazareno, ufficializzava una linea politica già delineata molto tempo prima, e in definitiva, delle scelte che oltre a non avere nulla di sinistra, rappresentano la continuazione delle politiche del centro-destra- In pratica cambiano gli attori ma la politica resta sempre la stessa, ma una massiccia opera di comunicazione ci vuole persuadere che le cose sono cambiate, persino che la matematica mente!

Di queste manovre non era all’oscuro l’ex inquilino del Quirinale, che sappiamo quante volte ha salvato…!?

Quello che si è verificato per le primarie del PD in Liguria ne è un plastico esempio, condivido l’affermazione di Cofferati quando dice:<< Esco perché di fronte a una situazione del genere, dove regole ed etica non hanno valore, io non posso più restare>>:

Molti elettori del PD restano a guardare convinti di autodeterminarsi con le primarie, poi arriverà la nuova legge elettorale, che sulla scia della precedente ci infonderà di grazia e democrazia, e saremo tutti felici di vivere in un Paese in cui da sempre la politica si fa dall’alto verso il basso!!!

Ora non Vi sembra il caso di dividere gli italiani in coglioni e non!?

Read Full Post »

erri1

Il conto alla rovescia per l’elezione del prossimo Presidente della Repubblica è iniziato!

La galassia istituzionale e quella della comunicazione è in pieno fermento.

Idee, opinioni, strategie e rituali di vario genere si sprecano da parte di tutti dappertutto…!

Presumo che non ci sia molto da aggiungere, e non sto qui a tediarVi circa l’individuazione del sesso degli angeli!

Volete sapere chi sarà il prossimo Presidente della Repubblica?! Consentitemi di suggerirVi un metodo!

:<< Pensate tra la rosa di quelli che saranno proposti, alla scelta più banale! Ecco quello sarà il prossimo inquilino del Quirinale! E probabilmente di area democristiana, restano sempre di quelli che riescono ad accontentare tutti!!!???>>

La nomina del prossimo Presidente è cosa poco importante, roba per pagliacci, tuttavia se c’è da essere seri, un piccolo auspicio lo vorrei fare!

Mi piacerebbe tanto, chiunque sarà il prossimo Presidente della Repubblica, che tra i primi atti che facesse, nell’ipotesi in cui venga condannato il noto intellettuale e scrittore Erri De Luca, inquisito presso la procura della Repubblica di Torino per il reato di opinione e istigazione a delinquere, fosse graziato, perché trovo avvilente che anche alla luce dei fatti di Parigi -Charlie Hebdo- che un uomo del valore intellettuale e caratteriale come Erri De Luca debba pagare in carcere il peso delle proprie opinioni di verità e libertà.

 

Un uomo è quello che ha commesso. Se dimentica è un bicchiere messo alla rovescia, un vuoto chiuso. ( Erri de Luca, da Il peso della farfalla)

 

Se vi va diffondete il messaggio (?!)

 

Je suis Erri De Luca!

Read Full Post »

je suis

0000000000000000000000000000000000

I tragici avvenimenti di Parigi, ci impongono una seria riflessione su ciò che ci sta verificando dentro e fuori la nostra società!

La storia ci insegna che un fenomeno nel tempo nasce, si sviluppa e poi si estingue, lasciando dietro di se quelle tracce positive o negative che gli uomini hanno, con i loro comportamenti, deliberatamente scelto!

Partiamo da un dato di fatto incontestabile! In tutte e tre le religioni monoteiste, Ebraica, Cristiana e Mussulmana, ci sono fatti, indicazioni e norme che impongono agli uomini comportamenti violenti contro altri uomini, anche appartenenti alla stessa religione, basti pensare ad esempio al comandamento che impone di:<< non pronunciare il nome di Dio invano>> e la conseguente lapidazione prevista da tutte e tre le religioni per chi si macchia di questo peccato mortale! Ma solo i musulmani pretendono di applicare questo precetto!

La differenza qual è?! La differenza tra Cristianesimo e Islam la fa quel fenomeno sviluppatosi in Europa verso il 1784, in base al quale – da Wikipedia: «L’Illuminismo è l’uscita dell’uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a se stesso. Minorità è l’incapacità di valersi del proprio intelletto senza la guida di un altro. Imputabile a se stesso è questa minorità, se la causa di essa non dipende da difetto d’intelligenza, ma dalla mancanza di decisione e del coraggio di far uso del proprio intelletto senza essere guidati da un altro. Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza! È questo il motto dell’Illuminismo.

La gran parte degli uomini, pur essendo stati creati liberi dalla Natura si accontenta molto volentieri di rimanere “minorenne” per tutta la vita. Questa condizione è dovuta o a pigrizia (non assumersi le proprie responsabilità, è una scelta comoda), o a viltà (non si ha il coraggio di cercare la verità). In ogni caso il risultato di questa non-scelta è la facilità per i più scaltri (o i più potenti) di erigersi ad interessati tutori di costoro.

Se io ho un libro che pensa per me, se ho un direttore spirituale che pensa per me… io non ho più bisogno di darmi pensiero di me. Non s’impara a camminare senza cadere, ma questo li terrorizza, per cui rimarranno infanti per tutta la loro vita>>:

La conclusione di questo processo è stato che in Europa c’è stata la separazione tra Stato e Chiesa, processo che non si è verificato negli stati teocratici!

E’ ovvio che ogni riferimento non è puramente casuale!!!

In poche parole se nel Corano ci fosse scritto che la Terra gira attorno al Sole i mussulmani dovrebbero credere che la Terra gira attorno al Sole, altrimenti peccherebbero!!!

Ma Noi sappiamo che l’approccio dell’uomo verso la religione non è di tipo logico ma si basa sulla fede, cioè non vale il principio;<< cogito ergo sum, penso dunque sono>>!

Tuttavia la cultura occidentale, proprio in virtù di quel processo precedentemente descritto, antepone la difesa della vita contro qualsiasi imperativo contrario anche se di natura religiosa. Con questo non voglio dire che la cultura occidentale sia superiore a quella islamica, basti solo pensare a quello che hanno combinato i nazi-fascisti, ma costoro partivano da presupposti politici per colpire la religione e non viceversa(?!) Demente era l’ideologia in se!

Il radicalismo islamico, come il sionismo in Israele partendo da presunte convinzioni religiose, vogliono trasformare la politica in uno strumento di offesa tra popoli, mentre l’illuminata cultura capitalista in nome del profitto usa la politica per colpire la religione, i conti tornano no!?

Credo nella coesistenza tra arbìtri differenti, e non oserei mai offendere chi ha delle convinzioni religiose consolidate diverse dalle mie, anche se penso che quelle convinzioni siano stupide, ma se quelle convinzioni oltre a essere stupide, sono anche violente, allora presumo che ci sia bisogno che qualcuno faccia capire all’altro che non va bene così!!! La difesa della vita va anteposta a qualsiasi principio anche se esso sia di natura religiosa! Ma è difficile che da una equilibrata interpretazione dei testi sacri, possa scaturire un principio di violenza dell’uomo contro l’uomo!

Mi spiego con un esempio: Se io per ragioni di lavoro e insieme a me centinaia di migliaia di altri italiani, non trovando lavoro in Italia, ipotesi verosimile, fossimo costretti ad emigrare in un altro paese, ad esempio la Germania, e in questo Paese troveremmo un lavoro per vivere una vita dignitosa e onesta, a quale conclusione io dovrei arrivare?! :<< Che il sistema tedesco è migliore di quello italiano>>! Giusto?! Quindi a me cosa servirebbe quel bagaglio ideologico che ha reso o sta rendendo il mio Paese sterile da un punto di vista economico, sociale, culturale ed etico?! Dovrei logicamente abbandonare un sistema che mi ha tradito per sposarne uno che mi ha dato tutto! L’evidenza dei fatti me lo imporrebbe, altrimenti che senso avrebbe se io in Germania continuassi a sostenere una cultura istituzionale italiana che oltre a non avermi dato nulla, sta portando il mio Paese alla rovina!!!

La rivincita di un emigrante è quella di riuscire a rifarsi una vita in un contesto culturale che non è quello di origine, un emigrante è uno sconfitto dalla società di appartenenza, perché mai costui dovrebbe sostenere all’interno di una società diversa dalla sua usi e costumi che oltre a non avergli dato nulla, contrastano contro quella società che accogliendolo gli ha dato onore e dignità?!

Come può un mussulmano che vive in Europa, avendo due figli un maschio e una femmina, pensare che la donna abbia meno diritti dell’uomo?! Porre la carne della propria carne in condizioni di umiliazione solo perché bisogna rispettare degli usi che non hanno nessun riferimento logico in assoluto e in particolar modo nella società di cui essi fanno parte e che hanno liberamente eletto a propria Nazione?!

Ed è proprio questo quello che vorrei dire ai mussulmani quando vanno a vivere in paesi non islamici!!!??

Read Full Post »

VIRUS

download

Volevo ispirare il mio primo post del 2015 a principi poetici, di profonda estetica e morale, ma la brutalità degli eventi, tutti, mi impongono un’analisi dei fatti più buona che bella, almeno spero!!!

Quando ho appreso la notizia inerente il fatto che la manina “nera” che aveva aggiunto in maniera surrettizia[1] l’articolo 19 bis alla delega fiscale che stabilisce la depenalizzazione del reato di evasione fiscale al di sotto della soglia del 3%, riabilitando Berlusconi all’attività politica, era stata del Presidente del Consiglio dei Ministri Sig. Matteo Renzi, ho dato i numeri per tutta la giornata! Non potevo credere a una notizia così riluttante!

Non so se gli italiani si rendono conto della gravità del fatto!?

Rifletteteci!

Quello che mi spaventa non è tanto la gravità del fatto che si commenta da solo, ma le modalità con cui il segretario del PD, all’insaputa di tutti o quasi, “come se fosse stato un semplice imbroglioncello di quartiere, dopo aver assunto il parere favorevole del P.M. Francesco Greco – coordinatore del pool sui reati finanziari – sulla delega fiscale, ne diversifica in maniera sostanziale il contenuto in alcuni punti, aggiungendo una norma che non era stata discussa, analizzata, commentata e votata, alla faccia della democrazia figuriamoci di giustizia o equità!

Ora vi rendete conto della pochezza degli uomini!? (Il linguaggio vuole essere obbligatoriamente generico!!!)

Siamo allo schifo più completo e conclamato! Ma non finisce qui!!!

La cosa ancora più grave, che ci deve far riflettere ora e per sempre, è che tutti gli organi di informazione ufficiali e comunque tutti quelli che creano l’informazione, non riportano l’episodio nella sua giusta gravità! Ossia che il segretario del PD considera legale se non si evade al di sopra del 3%, consapevole della immoralità del provvedimento e del fatto che a beneficiarne per primo è il Suo padrino, Berlusconi, lo fa in maniera surrettizia! Cosa volete più aggiungere!?

Ora le conclusioni quali possono essere?!

Come ho sempre sostenuto, il patto tra Renzi e Berlusconi, non è da ricondursi al Nazareno, bensì alla prima visita dell’ex Sindaco di Firenze ad Arcore, in tempi non sospetti. Da lì in poi si è intravista la possibilità, data la pessima gestione del partito da parte dei suoi dirigenti e la debacle del popolo delle libertà, che il partito era scalabile; dopo i dovuti incontri con apparati istituzionali, banchieri e finanziatori si è provveduto ad iniettare il virus all’interno del PD, che malato com’era, ben presto ha consentito al virus di dilagare! Una sinistra già smarrita è collassata del tutto! E pensare che c’è chi vota PD convinto di votare a Sinistra!!! Ma li leggete i provvedimenti?!

Ho sentito dire che stasera su la7 nella trasmissione della Gruber, in Onda, ci sarà come ospite Matteo Renzi! Vi farò vedere il modo brillante con cui Renzi risponderà a tutte le domande, ci dirà tutte le cose che ci piace sentirci dire e sulle quali non si può fare a meno che essere d’accordo! Chiacchiere giuste e condivisibili, ma solo chiacchiere, parole inutili, promesse vane, qualche effetto speciale per far vedere che stanno lavorando per Noi, qualche dato senza nessuna attendibilità matematica o etica, qualche coniglio tirato fuori dal cilindro al momento giusto per fare scenografia, e il gioco della pura e semplice comunicazione fine a se stessa è fatto, poi vai a vedere i fatti… … …!!!???

[1] Treccani: surrettìzio2 agg. [dal lat. surrepticius (v. surrettizio1), considerato come der. disurrepĕre «insinuarsi furtivamente» (comp. di sub- e repĕre «strisciare»)]. – Nel linguaggio filos., di concetto introdotto in un’argomentazione, in una dottrina, in un sistema in modo illegittimo, in quanto in contrasto con i principî fondamentali professati, o comunque senza una giustificazione speculativa, con l’intento, non dichiarato, di sostenere o dimostrare una particolare tesi. ◆ Avv.surrettiziaménte, in modo surrettizio, cioè mediante argomentazioni ingiustificate e illegittime: trarre surrettiziamente delle conclusioni.

Read Full Post »

La soluzione!

Lo Stato, i ricchi e i poveri.

La mia teoria sull’economia!

A Voi la soluzione finale!?

Read Full Post »

crateri

il blog di eliana petrizzi

Photo Designer and Art Interior

L'Arte della fotografia intesa come espressione di vita.

Le Ricette di Cle

Ricette collaudate per ogni occasione

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

Belinda Raffaeli

Sta Per Nascere Una Stella

Marco Guzzini - Tratti e Spunti

Storie, Inchiostro e Illustrazioni

PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

Verità e coerenza senza sconti per nessuno

Samantha Perazzani

Hotel, Resorts & Brands Advisor

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Célebes 3.0

La versión 3.0 (beta) de Célebes

Spunti da asporto

(Oggi mi sento un cuscino. Ma non lo sono)

Paradiso con due dita...

nulla è sprecato se fatto con amore =-)

federicabiasco.wordpress.com/

Mi sento un po' come un contenitore di chiacchiere, come una cassetta della posta, tutti ci imbucano qualcosa e poi se ne vanno più leggeri, mentre io mi sento sempre più pesante.

Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

mammacomepiove!

Donna. Mamma. Sognatrice. In proporzioni variabili.

ALIENA COME TE

Perché non nasciamo con il manuale d'istruzioni

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitré

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

byluis7

« me arrodillo por las noches ante tigres que no me dejarán ser - lo que fuiste no será otra vez - los tigres me han encontrado pero no me importa. »

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Le 5 stanze

La "mia" poesia e la "mia" e la "mia". L'epoca e le sue poemie. P.Celan

Unreliablehero

libri e storie di eroi imperfetti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: