Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2014

Buon Anno!!!

newyear

Le parole non sono state inventate perché gli uomini s’ingannino tra loro ma perché ciascuno passi all’altro la bontà dei propri pensieri.

Sant’Agostino

 

Annunci

Read Full Post »

Auguri!

01_christmas

Read Full Post »

Panem et circenses

Renzi non è un innovatore, Renzi non rappresenta il nuovo, Renzi non cambierà nulla, Renzi cambia la forma delle cose non la sostanza e in una società dedita al culto dell’immagine, è tutto!

Renzi è un illusionista, un racconta storie da strapazzo, destinato a consolidare lo status quo attraverso una mirabile alchimia di chiacchiere, compromessi, ambizione e incompetenza, non senza i dovuti appoggi esterni! I suoi uomini e donne ormai occupano i vertici di molte istituzioni!

Se riuscissimo a scindere in Renzi le cose che dice rispetto a quelle che fa, a quello che realmente accade, allora vuol dire che siamo sulla strada giusta per giungere alla verità!

E per tutti coloro che non godono del beneficio del dubbio, almeno confidino nella matematica che non può mentire! Tutti gli indici che indicano lo sviluppo di un Paese sono in negativo, tutti questi indicatori continueranno a essere in negativo, e Renzi e co. non risolveranno un solo problema che angustia il nostro Paese! Tanti provvedimenti inutili o dannosi, giusto per dare un segnale di cambiamento e per intrattenere popolo e media!

Non si tratta di essere gufi, ma semplicemente di saper leggere quello che ad esempio c’è scritto in una semplice bolletta della luce o del gas!!!

Esistono da un lato i problemi che bene o male conosciamo un po tutti, e dall’altro esistono le soluzioni, basta documentarsi, c’è solo un problema, le vere soluzioni rimettono in gioco quegli interessi consolidati in cui sguazzano politici, imprenditori e mafiosi. E’ questo lo status quo a cui alludo quando parlo del presunto riformismo del PD! Carminati e company che “lavoro” facevano negli anni precedenti la giunta Alemanno?!

Se poi l’alternativa a Renzi devono essere i soliti noti del PD, quelli per intenderci del pacchetto Treu, della legge Mammi o del conflitto d’interessi, meglio il racconta balle!

In fondo da Berlusconi a Renzi cosa volete che sia cambiato, se non qualche puttana in meno?!

Ora il mago ha cacciato dal cilindro la magia delle Olimpiadi perché è consapevole del Panem et circenses di cui alcuni hanno bisogno… … …!?

Da Wikipedia: Panem et circenses (letteralmente «pane e giochi), è una locuzione latina piuttosto nota e spesso citata, usata nell’antica Roma e al giorno d’oggi per indicare in sintesi le aspirazioni della plebe (nella Roma di età imperiale) o della piccola borghesia, o d’altro canto in riferimento a metodi politici bassamente demagogici.

“Credo che lui sappia che cos’è Roma, Roma è il popolo, farà qualche magia per loro per distrarli, toglierà loro la libertà e la folla ruggirà lo stesso. Il cuore pulsante di Roma non è certo il marmo del Senato, ma la sabbia del Colosseo, lui porterà loro la morte, in cambio lo ameranno.” (Senatore Gracco)

 

Read Full Post »

Sim sala bim!!!

0

Chi tra Voi pensa che l’Italia sia un Paese ove vige la democrazia, la giustizia e l’equità?!

In pratica chi ha l’incoscienza di affermare che i principi fondamentali sanciti dalla nostra Carta Costituzionale, trovino affermazione nelle istituzioni e all’interno della società civile?!

E’ un Paese l’Italia che detiene qualche indice di sviluppo politico-sociale ed economico in grado di sostenere il confronto con le società del nord Europa?! Distribuzione e redistribuzione della ricchezza, sostenibilità dell’ambiente, livello di partecipazione della società civile al processo politico e sociale, informazione, criminalità, corruzione, evasione fiscale, tasse, disoccupazione, debito pubblico etc…?!

Ora se è vero come è vero che tutti questi dati sono veri, segno di una società in forte declino, come mai un numero di italiani, per fortuna sempre meno consistente, si affanna nel sostenere uomini, partiti e coalizioni che oltre ad aver determinato quelle scelte che sono state la precondizione della crisi, non fanno nulla di serio per combattere la crisi?!

Esiste un antichissimo manuale di guerra risalente alla dinastia dei Ming, dal titolo Sunzi, L’arte della guerra, questo manuale parla di strategia militare, ma la cosa sorprendente è che questo manuale più che essere studiato nelle accademie militari, viene studiato nelle migliori facoltà di economia e giurisprudenza del mondo tra cui Harward!

Molto tempo fa lessi il libro, ricordo poche cose tra cui un consiglio:<< se pensi di essere il più forte, attacca il nemico, altrimenti o ti allei con un altro oppure desisti dai tuoi propositi bellici!>>

Perché ho fatto questa premessa?!

CollegateVi a questo sito:

http://borsaforextradingfinanza.over-blog.it/pages/CONTATORE_DEBITO_PUBBLICO-5807662.html

Esso segna il debito pubblico italiano in tempo reale!!!

Nel momento in cui scrivo questo post è di 2139009879665 miliardi di euro

Pari a 35519 per ogni cittadino italiano!

Ora se qualcuno tra Voi pensa che l’Italia con l’attuale assetto governativo, con quegli uomini, quelle idee e le relative politiche siano in grado di risolvere questo problema, uno tra i tanti, fanno bene a sostenere Renzi e company! Cortesemente rileggete la cifra!!! Altrimenti perché continuare a combattere una guerra, martoriando la popolazione, quando si sa che è impossibile vincere la guerra?!

E’ impossibile pagare un debito pubblico di queste dimensioni, non ci sono le condizioni economiche, finanziarie, politiche e soprattutto morali per affrontare sia la causa che gli effetti dei mali!!!

Ah si la speranza, le tradizioni della “sinistra”, il tempo che passa, i governi che si autoriproducono come l’araba fenice, la gente sempre più disperata…!

Ma non c’è da scoraggiarsi, l’Italia sta facendo qualcosa di serio per risolvere almeno uno dei problemi che annichiliscono la Sua collettività!

Come ad esempio quello… ma si quello… come si chiama… quello… quello lì… … …quello!!!???

Read Full Post »

illusione_ottica_stanza

Nessuno possiede la verità assoluta, così come nessuno possiede la ricetta magica per risolvere i problemi del Paese, nessuno eccetto quegli italiani che confermano con il loro voto il mantenimento dello status quo! Altrimenti non si spiegherebbe come mai da trent’anni a questa parte un numero, per fortuna sempre minore di italiani, ma pur sempre maggioranza, continuano a votare gli stessi uomini o se non gli stessi, sicuramente gli stessi programmi, invertendo i termini non cambia il risultato

La cosa sconcertante degli ultimi 20-30 anni è che nonostante tutta l’inefficienza e l’incapacità dimostrata dai partiti e/o coalizioni che si sono avvicendate al Governo del Paese, costoro continuano a mietere consensi! Il dato diventa allarmante soprattutto quando si parla di forza italia, un partito che ha fatto scempio della democrazia in Italia, non senza il consenso di finte opposizioni e che continua a degradare la società attraverso il patto del Nazareno, di cui conosciamo bene i protagonisti!

Le analisi politologiche sulle ragioni di tali consensi a prescindere dai risultati, abbondano in ogni settore dello scibile umano sino a sfociare in quelle più serie evidenziate dal comico Crozza! Ma in fin dei conti il ragionamento si può ridurre: a- o nella consapevolezza di una maggioranza della popolazione che confermando tali partiti continua a tutelare i propri interessi, contro una minoranza che vede diminuire i propri diritti, b- oppure nella perfetta inconsapevolezza degli elettori che andando a votare, non sanno quello che fanno! (?)

C’è qualcosa, in verità più di qualcosa, nel nostro sistema che non funziona!

E’ probabile che l’aggiornamento politico-culturale di molti elettori passi attraverso le cronache di Barbara D’Urso, oppure il finto intellettualismo, ancora più letale, di F. Fazio a cui non si sottraggono TV e giornali di regime! Certo che fa più breccia sul consenso la promessa di una dentiera che la promessa di una programmazione di stampo keinesiano!(?)

Di sicuro posso affermare che ad esempio in America, il Presidente Obama, porta fuori il Paese dalla crisi, la disoccupazione dal 12% al 5% e perde le elezioni di medio termine, in Italia, ogni Governo non fa altro che danni, aumenta la crisi e la disperazione e si vedono confermati nell’ambito di una gestione unilaterale e inconcludente del potere!

Cosa è cambiato da berlusconi a Renzi?!

Le olgettine di potere???

La gestione padronale del partito?

I programmi?

C’ è sicuramente del marcio in Italia?!

L’Italia non può essere gestita da partiti la cui struttura interna è di stampo fascista, la dimensione democratica di un partito, accanto a una corretta legge elettorale sono elementi indispensabili per ottenere una rappresentanza democratica. In Italia non abbiamo né l’uno né l’altro, quindi in nome di chi vengono prese le decisioni?! Del popolo italiano? La cui maggioranza o non vota o è all’opposizione(?!)

Purtroppo nel “nostro” Paese, l’avocazione, la cooptazione sono spesso gli unici strumenti di selezione della classe dirigente, processi che non sono estranei neanche al meccanismo delle primarie! Questi elementi fusi ad altre caratteristiche tipiche della classe politica italiana, come l’autorefenzialità e l’incompetenza, costituiscono una miscela micidiale, e i risultati si vedono!

Spesso accade che per tenere impegnati gli italiani così come gli addetti ai lavori, si dia in pasto ad essi, finti problemi, giusto per il gusto di far vedere quanto si stia lavorando per NOI! In realtà l’immane volume di leggi e leggine dei governi, non spostano di un centrimetro l’entità dei problemi, eccetto naturalmente per chi si nutre di speranza!

L’inefficienza dell’attuale Governo, può essere dedotta dal semestre di presidenza dell’Italia presso la U.E; così come non si è ottenuto nessun risultato in Europa, allo stesso modo nessun risultato sarà raggiunto dell’attuale compagine governativa! I dati ISTAT, Bankitalia, CGIA di Mestre, così come altri Organi internazionali ce ne daranno puntuale conferma!

Allora di cosa stiamo parlando?!

Se mi sbaglio, sarò pronto a dare ragione a chiunque incomincerà a parlare per primo e seriamente “DI CONFLITTO D’INTERESSI”, è questa la prova dell’onesta culturale di chi andrà a governare!!!

Ma la disperazione è forte e ci si aggrappa a tutto compresa la speranza che viene usata per il mantenimento di interessi e illusioni consolidati.

Voi da che parte state? Interessi o illusioni?!

Read Full Post »

crateri

il blog di eliana petrizzi

Photo Designer and Art Interior

L'Arte della fotografia intesa come espressione di vita.

Le Ricette di Cle

Ricette collaudate per ogni occasione

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

Belinda Raffaeli

Sta Per Nascere Una Stella

Marco Guzzini - Tratti e Spunti

Storie, Inchiostro e Illustrazioni

PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

Verità e coerenza senza sconti per nessuno

Samantha Perazzani

Hotel, Resorts & Brands Advisor

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Célebes 3.0

La versión 3.0 (beta) de Célebes

Paradiso con due dita...

nulla è sprecato se fatto con amore =-)

federicabiasco.wordpress.com/

Mi sento un po' come un contenitore di chiacchiere, come una cassetta della posta, tutti ci imbucano qualcosa e poi se ne vanno più leggeri, mentre io mi sento sempre più pesante.

Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

mammacomepiove!

Donna. Mamma. Sognatrice. In proporzioni variabili.

ALIENA COME TE

Perché non nasciamo con il manuale d'istruzioni

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitré

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

byluis7

« me arrodillo por las noches ante tigres que no me dejarán ser - lo que fuiste no será otra vez - los tigres me han encontrado pero no me importa. »

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Le 5 stanze

La "mia" poesia e la "mia" e la "mia". L'epoca e le sue poemie. P.Celan

Unreliablehero

libri e storie di eroi imperfetti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: