Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2014

Cum grano salis

Immagine

E’ ormai evidente che siamo in campagna elettorale per le europee del prossimo maggio 2014. Gli attori di queste elezioni sono ovviamente tutti gli Stati europei e relativi partiti e/o coalizioni, ma più di tutti quella accozzaglia di istituzioni europee – vedi Nigel Farage- che pur non essendo state elette da nessuno con metodo democratico, dettano ai Paesi europei le condizioni e le regole del “buon vivere”!!! Costoro più di tutti hanno interesse a consolidare e prolungare la loro reggenza al potere in Europa, e per fare questo sono disposte a fare delle concessioni -vedi M. Renzi – al fine di fornire a questi e a tutti i loro accoliti –vedi Presidente della Repubblica- tutta una serie di strumenti programmatici da utilizzare in seno alla campagna elettorale per ottenere consensi.

Le categorie degli elettori europei che si apprestano al voto, possono sostanzialmente distinguersi in 4 tipi:

1-      Chi crede in questa Europa e all’euro (!!!???)

2-      Chi non crede né nell’Europa e neanche nell’euro.

3-      Chi crede nell’Europa ma non nell’euro.

4-      E chi crede in un’altra Europa…!

La logica impone, principio valido solo per le vere democrazie, che quando un governo fallisce, tramite libere elezioni, la popolazione nella piena consapevolezza degli errori commessi e dei risultati ottenuti, voti un altro partito e/o coalizione; l’euro è entrato in vigore a partire se non vado errato, il primo gennaio del 2002, anche se sui mercati finanziari già veniva trattato –a scanso delle speculazioni!?- Mentre l’adozione dell’euro risale al Trattato di Maastricht del 1992, in poche parole, dopo 10 anni veniva adottata una soluzione politico-economico-finanziaria che dopo 22 anni ha prodotto i risultati che sono sotto gli occhi di tutti (di F.Briatore e di Bobo!!!-vedi S.Staino-)

Ora, Cum grano salis, a Vostro parere come dovrebbe votare un elettore europeo?!

Naturalmente confermando istituzioni, partiti e uomini che hanno condotto a questa disastro (!!!???) Perché l’Europa e l’euro hanno salvato i popoli che la compongono e senza di Essi ci sarebbe stata una catastrofe!!!??? Mi verrebbe da dire:<< Azz…!?>> tradotto in italiano:<< caspita…!?>> Perché quello che abbiamo sotto gli occhi cos’è!? Sinceramente faccio fatica a immaginare un panorama socio-economico-culturale più degradato di quello che ci circonda, che molti paragonano a quello derivante da un conflitto militare; che l’euro e l’Europa abbiano salvato gli Stati nazionali e relative popolazioni, mi sembra quasi come se si bestemmiasse in Chiesa!!!

La verità è un’altra, per banale che essa possa essere, questo sistema Europa, è servito unicamente a salvare e consolidare la struttura del capitalismo europeo che perdeva i colpi dall’assalto economico proveniente dall’oriente e soprattutto dalla Cina e dalla crisi finanziaria degli USA salvati dalla Federal Reserve.

Il risultato? I pochi ricchi  sono diventati sempre più ricchi e i tanti poveri sono diventati sempre più poveri…

Ma l’Italia è il Paese dalle mille risorse, e l’Italia ha Renzi!!!

Però a pensarci bene mi chiedo:<< In Francia si sperava che la sinistra di François Hollande potesse fare qualcosa in più per il popolo rispetto a Sarkozy, ma non sta facendo niente, è incline all’Europa e all’euro e alla Germania, eppure la Francia non ha l’instabilità politica dell’Italia! I popolari di Rajoy in Spagna nonostante le riforme e la stabilità politica sono lontani anni di luce dal risolvere i problemi di occupazione e debito pubblico che hanno, l’Inghilterra di David Cameron, mica fessi quelli, sono gli unici a non sottostare ai diktat della Commissione e della Germania – l’hanno vinta in due conflitti mondiali – non hanno accettato il Fiscal compact e in più stanno facendo tagli da far rabbrividire l’era della Thatcher che ricordiamo ebbe a dire  nel 1990 a proposito dell’euro:<< La Germania si ritroverà la sua naturale fobia dell’inflazione, mentre l’euro risulterà fatale per i paesi più poveri perchè devasterà le loro economie inefficienti>>: Certo la Svezia, la Danimarca, l’Olanda…con tutto il rispetto, Paesi con una media di abitanti attorno agli otto milioni…

Ma in Italia ci sono quei fenomeni del PD e Renzi!!!

Pensateci un po’ ai tanti salti mortali che il Governo sta facendo, è il tentativo assolutamente encomiabile, per racimolare una ventina di miliardi di euro, giusto il tempo di arrivare a maggio, votare, elargire 80 euro in busta paga, attuare qualche riforma e poi dall’anno prossimo occorrerà taglire circa 50 miliardi di euro all’anno in più “all’Europa”, dico 50 miliardi in più!!! Mica bazzecole! E dove saranno fatti secondo Voi?! I tagli che Renzi sta facendo sulla spesa pubblica?! Con il fine di deprimere ancora di più lo Stato Sociale!?

Ma mi faccia il piacere…! Siamo seri, e pensiamoci attentamente prima di andare a votare per riconfermare in Europa i nostri carnefici!!!

 

P.S. I have a dream: vedere Barroso, Van Rompuy, Schulz, Olli Rehn, Draghi, Christine Lagarde, Jean-Claude Juncker, Wolfgang Schäuble… disoccupati!

Annunci

Read Full Post »

Cosi-e-se-vi-pare-2

 

Siamo costantemente sommersi da un mare di parole, opinioni il più delle volte strampalate che lasciano il tempo che trovano, ossia la ricerca dell’inutile, del superfluo, dell’evanescente.

Sulla scorta delle precedenti affermazioni, pur consapevole dei miei limiti, resto avvilito di fronte alla caducità di concetti che vengono espressi su delle convinzioni di cui ne dubito la matrice culturale!

Sono troppe le contraddizioni, le mistificazioni, gli imbrogli perpetrati in vista di un bene superiore, che con il passare del tempo assume sempre più le ancestrali fisiognomiche di un sogno!

Quando non c’è malafede, c’è stupidità, quando non c’è buon andamento, c’è incompetenza, ma l’elenco non finisce qui, basta guardare la risultante di un Paese dilaniato da mille antinomie, mille conflitti e mille e più ineguaglianze, al cui cospetto spesso dignità e onore si inchinano con tristezza.

La guerra economico-finanziaria in atto ormai da decenni, sta mietendo vittime un po’ ovunque in tutto il mondo, coloro che presumono di esserne sfuggiti, in virtù di un banale calcolo di fine mese, sono destinati, come hanno fatto taluni padri, a consegnare alla miseria i loro figli, e se non essa qualcosa che rassomiglia da vicino al vuoto, perché questa guerra, a differenza di quella politico-militare, non offre alle persone la possibilità di imbracciare un’arma per difendere i propri diritti! E’ questa una guerra fatta di disinformazione, di menzogne, di ipocrisie, le vittime più o meno inconsapevoli lo siamo un po’ tutti!

Intanto i signori della guerra se la ridono, seduti comodamente davanti ai loro risiko e serviti umilmente da tanti lacchè opportunamente foraggiati, hanno calcolato già tutto, zone di comando e relative vittime, prezzo più che accettabile rispetto alla posta in gioco!

Alla fine, se mai ci sarà una fine, una volta che i loro interessi saranno definitivamente consacrati, quegli stessi carnefici vestiti in doppiopetto, appariranno come i salvatori del mondo ed elargiranno diritti inusitati insieme a beffardi sorrisi; perché il capitale è salvo e ben custodito,  si riproduce dove e come si vuole, e tutte le genti vi devono obbedienza perché inizio, scopo e fine dei loro sogni, non importa la provenienza, la costituzione o il genere, l’importante ne è la dipendenza, funzione inversa del vivere e il più delle volte del sopravvivere!!!

Così è se vi pare!!!

Read Full Post »

images

 

Mi piacerebbe dare la mia opinione sul film di Paolo Sorrentino: La grande bellezza!

L’opera di Sorrentino presenta peculiari proprietà espressive, paragonabili se vogliamo a un quadro dell’Art Nouveau, in cui rispetto ad un’opera classica di cui è immediatamente percepibile il soggetto, nel liberty c’è bisogno di soffermarsi maggiormente sull’immagine per riuscirne a cogliere la vera essenza! In pratica gli spazi tra impatto e sensazione sono molto più rarefatti, ma non per questo privi di emozione.

La grande bellezza non racconta una storia in senso compiuto, ma frammenti di un’esistenza che si abbandona consapevolmente all’inutile, al superfluo se volete alla decadenza.

La bellezza c’è, ed è percepibile nella memoria storica, ma essa affoga nell’incapacità degli uomini di riconoscerla, perché sono troppo affannati nel ricercarla in ambiti espressivi che per loro stessa natura sono privi di qualsiasi significato esistenziale, e né il sesso, né la religione, né i soldi e tanto meno la sperimentazione di nuovi linguaggi di comunicazione potranno mai renderne l’idea.

A ricomporre un po’ il canone estetico, distorto da mille inutili tentazioni, a volte cadono giù, quasi per caso, note musicali, che cercano di ricomporre un mosaico ormai disgregato irreparabilmente da troppe contraddizioni, cercando di rievocare il senso di una vita che ormai, da tempo ha smesso di inseguire la bellezza, che vola via insieme a uno stormo di aironi, per restare custodito solo nelle rughe di una santa, o da uno storpio custode di chiavi oppure da un folle che con la morte impone la solitudine come unico incontrovertibile sodalizio con l’arte.

La storia di ciascuno di noi, la si potrà descrivere  soli alla fine, ma prima della fine, prima dei mille fotogrammi, il nostro tempo, la nostra giovinezza, incastonata in un bacio mai dato, è caratterizzata da momenti affidati un pò al caso, un po’ all’imponderabilità in cui tutto ciò che per noi è bello, è giusto, e ci rende felici, è relegato alla sola consapevolezza del tempo che passa e quindi alla necessità di fermarsi a riflettere, guardandosi dentro, così come attorno, nel tentativo di dedicarci qualche istante di vita, di cui la bellezza possa esserne l’unica vera testimone, ma non per il gusto di possederla ma semplicemente di provarla.

Ed è solo questo che renderà l’uomo immortale, tutto il resto è un semplice trucco!

 

 

P.S. Toni Servillo è spaziale!

Read Full Post »

Il filosofo!!!

images

L’ex italiota, transfugo di tanti partiti e formazioni ,L’ex ministro della Difesa Mario Mauro, durante la trasmissione mattutina di RAI 3 Agorà, ha mandato a fare inculo, testualmente “vaffanculo” tutti coloro che parlano male dell’Europa!

Ora dato che io sono uno di quelli convinti che questo tipo di Europa, delle banche, delle lobby e dei burocrati vada profondamente modificata, sento il dovere morale di mandare a mia volta a fare in culo chi mi ci ha mandato per primo, e non aggiungo altro anche se il coso me lo consentirebbe…!!!

Read Full Post »

Aspettando Godot

1622203_822328854459649_1814395148_n

 

Ho sempre contrastato l’azione politica di M.Renzi, lo si può evincere facilmente dai miei precedenti post!

Ora che Renzi ha vinto, sono dell’opinione che bisogna farlo governare, è inutile contrastarne il pensiero ora che è sul punto di realizzarlo. Farà bene, farà male, lo scopriremo solo nei prossimi mesi, lo scopriremo solo vivendo…!? Se la qualità della vita degli italiani migliorerà nell’ambito della società civile in cui interagiscono e nei loro rapporti nei confronti delle Istituzioni rinnovate e più degne gli interessi diffusi ad essa sottesa.

Presumo sia da ipocriti, ora che Renzi è diventato un gigante, contrastarne le idee, come fanno Fassina, Vendola e altri imboscati che sono riusciti in un modo o nell’altro a sfuggire alla rottamazione, soggetti politici che alla luce del proprio operato farebbero bene a tacere, non fosse altro per una forma di rispetto dell’intelligenza altrui visto che ne hanno dato così poca percezione della propria!

Odio chi fa politica per la politica, la politica fine a se stessa senza concludere mai niente! E’ sterile pretendere da un discorso di insediamento alle Camere, in cui per prassi vengono tracciate dal Presidente del Consiglio dei Ministri per sommi capi le linee programmatiche del Governo, pretendere dallo stesso che venga spiegato nei dettagli ogni singolo provvedimento di legge, che non mancherà di fare il suo corso. Così come è preferibile ottenere 17 applausi con un discorso fatto a braccio, piuttosto che una cinquantina da un discorso preparato da altri e fatto apposta per sortire l’applauso, ci manca solo che nel Parlamento venga inserito l’applausometro come forma di assenso o di dissenso!!!

Ma veniamo alla vera essenza del problema. I SOLDI!!! Ci sono? Non ci sono? Dove si prendono?!

Facciamo un solo esempio tra i tanti, così alla buona tanto per intenderci: è stato calcolato che il costo totale annuo della Pubblica Amministrazione presa nel Suo complesso, è di circa 800 miliardi di euro, di cui il 50% va in stipendi, se di questi 400 miliardi ne prendiamo ad esempio il 50% che vanno in stipendi indecenti alle più alte cariche dello Stato intese sia nell’ambito della politica che dalla burocrazia, avremo un risparmio di circa 200 miliardi di euro! I restanti 400 miliardi che sono costi effettivi di mantenimento della P.A. se si riuscisse a operare un maggiore controllo della spesa in maniera tale da eliminare sprechi e corruzione, come minimo avremo altri 200 miliardi di euro! Totale 400 miliardi di euro pronti da investire!

Di questi calcoli e/o ragionamenti se ne possono fare tanti e in diversi settori, tutti avranno come sempre la stessa soluzione: << Si esce dalla crisi solo e unicamente se accanto a riforme istituzionali nel campo degli organi decisionali, della burocrazia, del lavoro del fisco e dell’industria, sarà effettuata una più equa distribuzione e redistribuzione del reddito>>:

Non ci sono altre soluzioni o formule segrete, lo Stato deve fare molti passi indietro, lasciando più spazi alla popolazione, e alle imprese, riqualificando nello stesso tempo la Sua azione di correzione laddove i paradossi del capitalismo portano inevitabilmente a quelle storture sociali di cui i cittadini da troppo tempo ne sono le vittime designate, da chi se non da quei poteri forti di cui Renzi ne è il legittimo rappresentante.

Noi stiamo qui ad aspettare, più o meno affacciati alla finestra o se volete in riva al fiume e credetemi non vorrei che passasse il cadavere del mio nemico!!

Read Full Post »

crateri

il blog di eliana petrizzi

Photo Designer and Art Interior

L'Arte della fotografia intesa come espressione di vita.

Le Ricette di Cle

Ricette collaudate per ogni occasione

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

Belinda Raffaeli

Sta Per Nascere Una Stella

Marco Guzzini - Tratti e Spunti

Storie, Inchiostro e Illustrazioni

PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

Verità e coerenza senza sconti per nessuno

Samantha Perazzani

Hotel, Resorts & Brands Advisor

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Célebes 3.0

La versión 3.0 (beta) de Célebes

Spunti da asporto

(Oggi mi sento un cuscino. Ma non lo sono)

Paradiso con due dita...

nulla è sprecato se fatto con amore =-)

federicabiasco.wordpress.com/

Mi sento un po' come un contenitore di chiacchiere, come una cassetta della posta, tutti ci imbucano qualcosa e poi se ne vanno più leggeri, mentre io mi sento sempre più pesante.

Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

mammacomepiove!

Donna. Mamma. Sognatrice. In proporzioni variabili.

ALIENA COME TE

Perché non nasciamo con il manuale d'istruzioni

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitré

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

byluis7

« me arrodillo por las noches ante tigres que no me dejarán ser - lo que fuiste no será otra vez - los tigres me han encontrado pero no me importa. »

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Le 5 stanze

La "mia" poesia e la "mia" e la "mia". L'epoca e le sue poemie. P.Celan

Unreliablehero

libri e storie di eroi imperfetti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: