Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 21 dicembre 2013

Austen Chamberlain, che diventerà un notevole politico conservatore e otterrà il Nobel per la Pace nel 1927, appena laureato a Cambridge, va a fare visita alla sua balia.

BALIA: Che lavoro farete adesso?

CHAMBERLAIN: Mi darò alla politica.

BALIA (inorridita): Ma no, un bravo giovane come voi! Perché non cercate di fare qualcosa di utile?

Austen Chamberlain

Ci sono cose che vanno perpetrandosi sotto i nostri occhi, di incredibile gravità, cose a cui l’abitudine ci ha reso quasi indifferenti e quel che è peggio, questi fatti vengono certificati dagli italiani con il loro consenso.

E’ ormai diventato un luogo comune dare la colpa alla classe politica, del disastro sociale ed economico in cui l’Italia è precipitata. La nostra classe politica negli ultimi 20 anni è stata votata sia attraverso il mattarellum che il porcellum – i classici del latino si rivolteranno nelle loro tombe!- Un’intera popolazione di destra, di centro e di sinistra,  non priva in buona parte di spinte populiste, ha più volte votato uomini, schieramenti e idee, spesso solo apparentemente confliggenti, come i recenti fatti di Governo dimostrano. Questa marmaglia più volte riconfermata, nel Suo percorso, contravvenendo ai valori sanciti dalla Costituzione, ha posto in essere una serie di provvedimenti di legge a dir poco vergognosi da tanti punti di vista. Ora per il principio dei vasi comunicanti, la misura delle responsabilità della classe politica, è inversamente proporzionale al consenso che il corpo elettorale ha dato a questi rappresentanti.

In base al principio della rappresentanza, o se preferite della democrazia indiretta, possiamo considerare a pieno titolo essere gli artefici dei vari provvedimenti di Legge che si sono susseguiti nel corso del tempo, gli elettori italiani, che votando una formazione politica o l’altra, né hanno sancito la legittimità, legge elettorale a parte. Facciamo alcuni banali esempi per intenderci: la legge Bossi-Fini, quella sui rimborsi elettorali, la non impugnazione del conflitto di interessi, il lodo Alfano, I provvedimenti della Fornero, della Gelmini sull’istruzione, la legge elettorale…solo per dirne alcuni, queste scelte dovrebbero pesare non solo sulla coscienza di chi li ha posti in essere, ma anche e forse soprattutto su tutti coloro che, anche in maniera continuativa, hanno votato questi partiti!

Eppure molti italiani pensano che con un semplice reistyling di partiti e uomini, ci si possa ripresentare di nuovo alle prossime elezioni proponendosi come il nuovo, il giusto, il sano, l’equo!!!

Come l’araba fenice questi partiti rinascono dalle proprie ceneri, e adottando un linguaggio consono alle esigenze dei propri elettori, riescono a riconquistarne la fiducia e a mantenere quello status quo che mentre per loro è fonte di potere e di guadagno, per molti italiani, si sta rivelando fonte di autoritarismo e miseria.

Operai, contadini, impiegati professionisti, disoccupati, ognuna di queste categorie risponde alla propria coscienza delle scelte che fanno nella loro vita, a queste però vanno aggiunte quelle, non da poco, di non aver saputo, con opportune scelte e/o comportamenti fare le scelte giuste, tutti costoro hanno sulla propria coscienza tutte quelle scelte che per tramite loro i loro rappresentanti hanno realizzato, con l’aggravante che oltre ad aver rovinato l’Italia e loro stessi, hanno rovinato anche coloro che a tali scelte si sono sempre opposti.

Io, io sento di avere la coscienza a posto, perché questi partiti, questi uomini non li ho mai votati, per fortuna o per sfortuna, a seconda dei punti di vista, il mio partito, ha solo sfiorato l’esecutivo, e per pochi mesi, da un po’ Ahimè non fa parte neanche del legislativo, ma non Vi confondete non sono di destra, il mio partito è quello seduto in basso a Sinistra!

Annunci

Read Full Post »

crateri

il blog di eliana petrizzi

Photo Designer and Art Interior

L'Arte della fotografia intesa come espressione di vita.

Le Ricette di Cle

Ricette collaudate per ogni occasione

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

Belinda Raffaeli

Sta Per Nascere Una Stella

Marco Guzzini - Tratti e Spunti

Storie, Inchiostro e Illustrazioni

PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

Verità e coerenza senza sconti per nessuno

Samantha Perazzani

Hotel, Resorts & Brands Advisor

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Célebes 3.0

La versión 3.0 (beta) de Célebes

Spunti da asporto

(Oggi mi sento un igloo. Ma non lo sono)

Paradiso con due dita...

nulla è sprecato se fatto con amore =-)

federicabiasco.wordpress.com/

Mi sento un po' come un contenitore di chiacchiere, come una cassetta della posta, tutti ci imbucano qualcosa e poi se ne vanno più leggeri, mentre io mi sento sempre più pesante.

Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

mammacomepiove!

Donna. Mamma. Sognatrice. In proporzioni variabili.

ALIENA COME TE

Perché non nasciamo con il manuale d'istruzioni

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitré

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

byluis7

« me arrodillo por las noches ante tigres que no me dejarán ser - lo que fuiste no será otra vez - los tigres me han encontrado pero no me importa. »

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Le 5 stanze

La "mia" poesia e la "mia" e la "mia". L'epoca e le sue poemie. P.Celan

Unreliablehero

libri e storie di eroi imperfetti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: