Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 5 dicembre 2013

Parere pro veritate!

767ff98f1cacfe6ce90b8b362c6b52fd

 

La Consulta ha bocciato la Legge elettorale n. 270/2005, meglio conosciuta come porcellum.

Sulla tardiva pronuncia della Corte Costituzionale ci sarebbe molto da discutere, per ciò che riguarda la procedimentalizzazione degli atti oggetto della Corte, e se siamo arrivati a questo epilogo dobbiamo ringraziare solo l’avvocato Aldo Bozzi che ha sempre sostenuto l’illegittimità della Legge, sino ad ottenere un’ordinanza della Cassazione che rinviava la questione alla Consulta.

La Corte Costituzionale, ha dichiarato incostituzionale la Legge per quanto riguarda il premio di maggioranza e la mancanza delle preferenze, le motivazioni saranno presentate nei prossimi giorni, ma non è difficile immaginarne il contenuto!

Sarebbe utile fare un po di cronistoria: Nella XIV legislatura, Governo Berlusconi II, su proposta del Ministro leghista Calderoli, il centro-destra formato da queste coalizioni: FI, AN, LN, CCD-CDU/UDC, NPSI, PRI, approva la Legge, a firma dell’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, che di lì a poco sarebbe stato sostituito da Giorgio Napolitano, tale Legge criticata dal centro-sinistra, non sarà mai modificata da questa coalizione quando ne ebbe la possibilità!

Sulla conseguenze della pronuncia registriamo un mare di commenti da parte sia di politici che di costituzionalisti entrambi di dubbia formazione, che spesso parlano a vanvera!

Non mi sembra qui il caso di disquisire sui profili dottrinali e giuridici inerenti le conseguenze di tale pronuncia, basta solo osservare che buona parte dei ragionamenti dovrebbe aggirarsi attorno alle conseguenze retroattive di tale incostituzionalità, operazione ardua data anche l’eccessiva stratificazione delle leggi in Italia(?!)

Ora se Vi accorgete di avere giocato a carte con un mazzo truccato, che cosa pretendereste? Che per lo meno vi vengano restituiti i soldi persi! Ma come si fa a stabilire chi ha barato e da quale mano si è iniziato a barare?

La faccenda risulta terribilmente complicata?!

Riavvolgiamo il nastro e iniziamo d’accapo il nostro ragionamento!

Il Presidente della Repubblica è per definizione il garante della Costituzione in quanto capo dello Stato ne rappresenta anche l’unità nazionale, dopo la pronuncia della Corte Cost., bisogna prendere atto che nel nostro Ordinamento, è stata introdotta legalmente –vedi mattarellum- una legge ( e probabilmente più di una) illegittima, su di essa si è retto l’asse rappresentativo dell’intera Nazione, in quanto tale non legittimamente determinato, quindi non autorizzato a definire con leggi il destino del Paese.

Un parlamento delegittimato in tutto o in parte, non ha più il mandato per decidere in nome e per conto dei rappresentati, non ha nei i numeri, nè gli uomini!

Dal 2005 ad oggi i passi indietro dell’Italia, in tanti settori, sono sotto gli occhi di tutti! Vuoi vedere che è anche colpa delle leggi che sono state prodotte?

Cosa recuperare? Ritorniamo al discorso del mazzo di carte truccato!!!

Il buon Napolitano, parla di bicameralismo perfetto, superamento del proporzionale, riduzione del numero dei parlamentari, ma la Consulta non si è pronunciata su questo, sono altri gli indici indicati su cui impiantare una nuova legge elettorale.

Qualche ebete, privo di ogni nozione di causa, ignorando le forti tradizioni del Diritto Romano, parla di ricalco del sistema francese, trascurando le più elementari nozioni di Diritto Costituzionale Comparato che ci insegna  ad esempio, che un buon sistema di un paese trapiantato in un altro sistema formato da diverse istituzioni, può produrre risultati devastanti, atteniamoci alle nostre!

Se in una democrazia decide la maggioranza e la maggioranza è stata determinata in maniera illegale, con quale spirito i provvedimenti approvati, possano avere forza di legge?

Dobbiamo accettare l’idea che una maggioranza strutturalmente anomala, crei una nuova legge elettorale condivisa? Non sarebbe più giusto votare con una vecchia legge elettorale che pur con tutti i suoi limiti, vada a determinare un Parlamento regolarmente eletto che poi crei una nuova legge elettorale, questa volta legittimata da una maggioranza legale?

Ma nessuno, eccetto Grillo e Berlusconi e Renzi, vogliono le elezioni.

Poi dopo o anche contestualmente, inizieremo a discutere sugli effetti retroattivi di una maggioranza anomala, che elegge, in modo anomalo il Presidente della Repubblica!!!

Annunci

Read Full Post »

crateri

il blog di eliana petrizzi

Photo Designer and Art Interior

L'Arte della fotografia intesa come espressione di vita.

Le Ricette di Cle

Ricette collaudate per ogni occasione

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

Belinda Raffaeli

Sta Per Nascere Una Stella

Marco Guzzini - Tratti e Spunti

Storie, Inchiostro e Illustrazioni

PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

Verità e coerenza senza sconti per nessuno

Samantha Perazzani

Hotel, Resorts & Brands Advisor

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Célebes 3.0

La versión 3.0 (beta) de Célebes

Paradiso con due dita...

nulla è sprecato se fatto con amore =-)

federicabiasco.wordpress.com/

Mi sento un po' come un contenitore di chiacchiere, come una cassetta della posta, tutti ci imbucano qualcosa e poi se ne vanno più leggeri, mentre io mi sento sempre più pesante.

Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

mammacomepiove!

Donna. Mamma. Sognatrice. In proporzioni variabili.

ALIENA COME TE

Perché non nasciamo con il manuale d'istruzioni

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitré

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

byluis7

« me arrodillo por las noches ante tigres que no me dejarán ser - lo que fuiste no será otra vez - los tigres me han encontrado pero no me importa. »

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Le 5 stanze

La "mia" poesia e la "mia" e la "mia". L'epoca e le sue poemie. P.Celan

Unreliablehero

libri e storie di eroi imperfetti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: