Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2013

Punto di rottura

punto di rottura

 

Da diverso tempo in Italia da un punto di vista politico-istituzionale e non solo, si stanno verificando cose indecenti, il livello di democrazia della nazione si è abbassato molto e il rango dei cittadini è sceso a quello di semplici sudditi ostaggio di una classe politica eletta illegalmente!

Ogni ragionamento che ci apprestiamo a fare, per essere eticamente accettabile, deve prescindere dall’interesse personale, perché il vero interesse è quello collettivo.

In Italia non si affrontano i problemi strutturali che soffocano il Paese e quando lo si fa, vedi provvedimenti della Fornero, vedi Asl, peggiora ancora di più la situazione!

In buona sintesi i nodi da sciogliere sono:

–          Una classe politica incompetente, che impone un serio problema di selezione della classe dirigente!

–          Una Pubblica Amministrazione che costa allo Stato in percentuale al PIL oltre al 53%, che quindi va sanata nella Sua parte improduttiva!

–          Debito pubblico!

–          Costo del lavoro!

–          Fisco!

–          Disoccupazione!

–          Informazione!

In merito a questi problemi, non è stato fatto nulla dagli ultimi governi, e quando ne hanno avuto la possibilità hanno martorizzato le classi più deboli facendo gravare su di loro i costi della crisi.

E’ probabile, come si paventa da diverse parti, che la legge di stabilità, giudicata dal segretario Epifani del PD importante perché garantisce al paese stabilità ed equità!!!??? Venga scritta e gestita dalla Troika, Banca centrale europea, Fondo monetario internazionale e più che Unione Europea direi Commissione europea, i quali applicheranno il solito metodo bocconiano per tutelare gli interessi dei Paesi creditori, la qual cosa riporrà seri problemi di sovranità nazionale e lesioni di alcuni principi fondamentali della Costituzione – Vi ricordate il video del deputato inglese Nigel Farage?

http://www.youtube.com/watch?v=prxurL-iunQ

E neanche la peculiare situazione politica italiana sempre più incartata attorno alle vicende giudiziarie e non di Berlusconi, può  rappresentare una scusa all’indecoroso spettacolo che a volte il centro-destra altre volte il centro-sinistra offrono in termini politici alla Nazione; infatti nessuno può impedire a Berlusconi di far cadere il governo, vincere le prossime elezioni, operare uno stralcio alla legge Severino e ritornare a comandare, poco conta se lo fa dall’interno o dall’esterno delle istituzioni, le riunioni importanti si faranno sempre a palazzo Grazioli!

Quindi di cosa stiamo parlando?!

La soluzione ai mali che attanagliano l’Italia, sta in buona parte in quei punti precedentemente esposti, ma affrontare questi problemi, ammesso che esista una classe politica onesta e competente, vuol dire aggredire quegli interessi consolidati su cui per un verso o per l’altro, l’attuale casta politica poggia il proprio potere!!

In pratica la politica dovrebbe fare quello che il cancelliere tedesco Gerhard Schröder fece già a partire dal 1998, ossia riforme strutturali che hanno sanato il Paese, anche se poi gli fecero perdere le elezioni, la Merkel non sta facendo altro che gestirne l’eredità.

Ma in Italia non esistono politici di questa fattura, ognuno di loro cura i propri interessi personali, quelli di bottega e spesso quelli del capo… … …

Annunci

Read Full Post »

Il reato della menzogna!

Mentire agli italiani, dovrebbe essere un reato!

La fattispecie giuridica della menzogna politica, dovrebbe essere configurata come reato, in maniera tale che chi non rispetta 

quello che ha affermato, dovrebbe essere interdetto dai pubblici uffici…semplice no!?

BTqbJMCCcAEAPLK

Read Full Post »

Viva L’Italia!

Viva L’Italia!.

Read Full Post »

Viva L’Italia!

81wIS12MrbL._SL1500_

 

La storia del telefono in Italia non iniziò bene, sin dai tempi di Antonio Meucci a cui  Bell soffiò l’invenzione!

La Telecom Italia ne sta procrastinando il destino!!!

Privatizzata per imposizione della Comunità europea ai tempi di Prodi, il cui genio da statista è assai vicino a quella parità centrale da lui accettata, quando si operarono i tassi di cambio delle ex monete europee, in mano a delle banche che stanno svendendo il patrimonio industriale italiano, e alla fine ceduta alla spagnola Telefonica, un’azienda probabilmente più indebitata della Telecom, in buona parte ancora nelle mani di uno Stato che utilizza il fondo salva stati a cui l’Italia partecipa, ma di cui non ha chiesto l’intervento(?!)

Se poi al tutto aggiungiamo che il presidente esecutivo Franco Bernabè ha dichiarato in un’audizione al Senato di aver appreso la variazione dell’assetto azionario della Telecom dai giornali, e il COPASIR ha affermato che è a rischio la sicurezza nazionale, mi sembra che il tutto sia assai ridicolo! Siamo proprio alle comiche, ma non finirà qui!

Riassumendo:

–          Eliminazione della Montedison= fine chimica in Italia

–          Eliminazione Olivetti= fine informatica in Italia

–          Eliminazione ILVA= fine siderurgia in Italia

–          Eliminazione Finmeccanica= fine Aeronautica, Aerospaziale, Difesa, Energia, Trasporti

–          Eliminazione Telecom= fine telecomunicazioni

–          Eliminazioni Alitalia= fine…

–          Resta solo l’ENI, ENEL, ma con il tempo riusciranno a far fallire anche queste aziende, in passato gli americani con Enrico Mattei già ci hanno provato!

–           Altre illustri aziende sono ormai in mano straniere: FIAT(?!), Parmalat, Valentino, Loro Piana, Carapelli ,Sasso e Bertolli, Gancia, Fiorucci, Peroni, Galbani, Perugina, Pernigotti, Bulgari, Gucci, Fendi, Edison, Wind, Fastweb, Omnitel… … …altre aziende delocalizzano, poi toccherà al demanio pubblico, alle Public Utilities cioè ai servizi di pubblica utilità , ne vedremo delle belle, e infine toccherà alle banche, così sarà realizzato il sogno di memoria fascista circa la vocazione italiana al colonialismo(?!)

Ci salveremo con un po’ di agricoltura, coltivare finocchi, ravanelli e cetrioli sotto la vigile ed esperta guida dell’attuale Ministro dell’agricoltura Nunzia de Girolamo, tipico esempio di braccia rubate all’agricoltura e per fortuna, sarà insieme al turismo il regolatore del nostro PIL…!?

In realtà in tutta questa faccenda, la cosa che mi da più fastidio è quel senso di impotenza che si respira di fronte a questa catastrofe, ho come l’impressione di essere tornato ai tempi di Metternich, durante i quali altrove si decideva il destino non dell’Italia che non c’era, ma, il che è peggio, degli italiani!!!

Io vi ho avvisati, i protagonisti di questo fallimento sono tutti sempre gli stessi, classe politica -evviva le generalizzazioni-, casta dell’alta burocrazia, banche e giornali, poi un domani non venite a lamentarvi che qualcuno si è fregato la Gioconda… … …!?

Read Full Post »

Schermata 09-2456559 alle 23.14.52

 

Uno dei miei crucci fondamentali è il fallimento degli Organi di garanzia tra cui principalmente la Corte Costituzionale.

Infatti se la Consulta funzionasse, tante schifezze in Italia non si sarebbero mai verificate a partire dalla Legge sui rimborsi elettorali

che bypassa il referendum che sanciva la volontà popolare di eliminare il finanziamento pubblico ai partiti e concludendo con l’attuale

legge elettorale, senza parlare dell’abuso che alcuni organi sovranazionali fanno della nostra sovranità e quindi contro gli imperativi costituzionali!

La Consulta viene sempre più rimpinzata di faccendieri, “profondi conoscitori del diritto”, tra i più pagati dipendenti dello Stato a cui è affidata la

supervisione circa la modifica della II parte della Costituzione…!?

Chi avrà mai il coraggio di denunciare la Consulta per  la violazione dei principi costituzionali???!!!

Read Full Post »

Piante che curano, piante proibite.

Read Full Post »

Dialogo immaginario

ssspecial-cambiamento1-1024x680

 

Olli: In giro circolano strane voci(!?)

Enricos: In riferimento a che cosa?

Olli: Alla vostra volontà di onorare i debiti!

Enricos. Le assicuro che stiamo facendo del nostro meglio per garantirvi il rispetto dei parametri!

Olli. Lo voglio ben sperare, sa gli “amici” sono un pò preoccupati e nutrono seri dubbi in proposito!

Enricos: Ossia!?

Olli: l’abolizione dellIMU 1a casa, i dubbi avanzati sull’aumento dell’IVA, l’instabilità di governo, la forte disoccupazione, sono tutti aspetti che non rassicurano i nostri “amici”!

Enricos. Dica pure agli “amici” di stare tranquilli, è vero abbiamo attenuato l’IMU, ma per fine anno abbiamo preparato agli italiani un bel piattino, con la Service Tax e relativi anticipi, pagheranno tutto compreso gli interessi!

Olli: Già! Ma non temete contraccolpi politici?!

Enricos: Ma no, se ci sarà una crisi di governo, distrarremo gli italiani con i soliti giochetti tra le responsabilità del PD e PDL, gli italiani adorano il gossip, e alla fine con l’aiuto della stampa troveremo sempre un capro espiatorio! E poi se qualcosa dovesse andare male, abbiamo sempre i nostri uomini nelle posizioni giuste, capaci di garantire a voi i soldi e a noi la gestione politica!

Olli: E’ vero, in questo senso abbiamo già avuto, anche in passato ampie dimostrazioni della lealtà dei vertici istituzionali alla causa degli “amici”!

Certo che il vostro popolo ha una capacità di sopportazione e di adattamento uniche al mondo, subiscono tanto, pagano tanto, ricevono poco indietro, si ogni tanto protestano, ma poi alla fine non decidono nulla!

A volte vi invidio per questa forma di feudalesimo statale che siete riusciti a imporre, uno stato che succhia energie alla popolazione per redistribuirle per il mantenimento dello status quo, uno stato che prende ai poveri per dare ai ricchi, uno stato che non paga le imprese facendole fallire, uno stato biscazziere, guerrafondaio, uno stato che non ha voluto risolvere le stragi commesse negli anni di piombo, uno stato che non risolve problemi di corruzione, concussione, abuso d’ufficio, di moralizzazione dell’attività pubblica, uno stato pervaso da atteggiamenti mafiosi…

Enricos: Ogni popolo si merita i propri rappresentanti, ma non è un caso, siamo stati particolarmente abili nell’approvare una legge elettorale che oltre a garantirci “nostri” rappresentanti ci consente anche di rimpinzare le istituzioni di incapaci facilmente manovrabili e inclini al servilismo!

Facciamo quello che vogliamo, e tutte le lotte intraprese dal popolo saranno perse, costruiremo la TAV in Val Susa, il Muos in Sicilia, compreremo tutti gli F-35 e aumenteremo l’IVA.

Olli: Se vogliamo realizzare i nostri disegni, bisogna tenere duro il più possibile e non avere pietà, altrimenti saremo stritolati dalle superpotenze e saremo sempre più al giogo delle multinazionali ora holding!

Enricos: Ho imparato da mio zio che il potere esige delle vittime, bisogna governare guardando i conti e non alle condizioni in cui vive la popolazione!

La deindustrializzazione del paese procede bene, dobbiamo solo definire i termini per la dismissione dell’ILVA di Taranto, poi toccherà all’ENI, è solo una questione di tempo poi tutte faranno la fine della Parmalat, Cirio o peggio ancora Olivetti…!

Olli: E’ un sacrificio che sa da fare!

Per fortuna che avete il turismo! Le belle arti! L’agricoltura, il sano e consapevole SlowFood!

Enricos: Ehee…!!!???

Olli: A proposito non ho sentito più parlare della svendita del patrimonio immobiliare dello stato!?

Enricos: Né parleremo al prossimo consiglio dei ministri, con il beneplacito del consiglio dei saggi e i lumi dei membri della corte costituzionale!

Ma mi sembra di capire che forse è interessato a qualcosa?!

Olli: In verità a mia moglie piace tanto quella villa, quella famosa, si trova lì in quel paesino lombardo, mi sfugge il nome…come si chiama…?!

Enricos: Forse sta pensando ad Arcore… … …?!

Read Full Post »

3183ea3050f2a3e7efb24f708dffb354

 

Da diverso tempo e da diverse fonti, vedi Governo della Repubblica, vedi Confindustria, vedi BCE, vedi Barroso, presidente della Commissione europea, ci viene detto che si intravede l’uscita dalla crisi, che ci sono, restando nell’ambito italiano, lievi segnali di ripresa(?!)

Deve essermi sfuggito qualcosa?! No perché onestamente non mi risulta che in ambito nazionale, ma anche internazionale, siano stati presi cotali provvedimenti strutturali da cui iniziare almeno a sperare(?!)

Le cose come erano, sono, stessa classe politica, stesse politiche bancarie, stessa dirigenza di vertice, arrogante e incompetente, addirittura con il bene placido della “efficientissima” Corte Costituzionale, si mantengono diritti acquisiti illegalmente e altrettanto illegalmente vengono lesi i diritti acquisiti delle classi più deboli; il PIL, quello che non misura la felicità di un popolo, diminuisce vertiginosamente, intanto SPREAD, inflazione, e disoccupazione aumentano sempre di più e il potere d’acquisto delle famiglie cala in maniera esponenziale!

Intanto c’è chi afferma, che stiamo per uscire dalla crisi(?!)

Il Presidente del Consiglio Letta, tempo fa ha testualmente dichiarato:<< c’è il rischio di una ripresa senza lavoro!>> Resto annichilito di fronte ad un’affermazione di questo genere! Perché o Letta non si rende conto di quello che dice, perché è impossibile che ci sia una ripresa senza lavoro, almeno così recitano i classici di economia politica! Oppure se la ripresa c’è, essa è dovuta unicamente a rendita o speculazione finanziaria, in poche parole i ricchi diventano sempre più ricchi! Se no non si spiegherebbe la discesa di tutti quegli indici precedentemente indicati! O magari il ragionamento vale solo per quelle aziende che riescono a esportare! Ma allora perché tali aziende continuano a delocalizzare?!

La mia impressione è che i poteri forti, gli stessi che smazzano le carte, cercano di assecondare certe formazioni politiche che garantiscono a loro certe linee di politica economica e finanziaria improntate unicamente alla rigidità e alla concentrazione dei capitali a discapito delle masse.

Ognuno di noi è libero di credere a quello che vuole, e restare chiusi nel nostro egoistico equilibrio esistenziale non significa avere una sana coscienza sociale, ma essere presi continuamente in giro da quattro saltimbanchi della politica nazionale e internazionale è un insulto non solo alla ragione umana ma, il che è peggio, a quei criteri di cui è composta l’anima di cui la solidarietà ne è parte fondante:<< Articolo 3 secondo comma della Costituzione…!>> 

Read Full Post »

Cape fur seal catches, kills and consumes blue shark; Cape Point, South Africa

 

Non penso che il Presidente della Repubblica sia in odore di santità! Di conseguenza presumo di non commettere atto di lesa maestà se non condivido pensiero, opere e missioni della più alta carica dello Stato!

Ritengo che sia giunto il momento che qualcuno spieghi al Presidente della Repubblica che non siamo ancora in una repubblica di tipo presidenziale e che certi “comportamenti” vanno molto al di là di quella che è puramente una carica rappresentativa e probabilmente di garanzia per la nostra Nazione!

Non mi va di perdermi in sterili soliloqui, quindi in estrema sintesi vi riassumo la mia opinione: Da diversi anni abbiamo un Parlamento eletto in base a una Legge elettorale, il porcellum, palesemente anticostituzionale, non dobbiamo aspettare una pronuncia della assai deficitaria Corte per giungere a questa conclusione, in quanto la legge suddetta viola diversi punti posti a fondamento della Costituzione e quindi di un regime democratico! Di conseguenza abbiamo dei rappresentanti eletti con modalità illegittime i quali pongono in essere atti illegittimi, poi il Parlamento in seduta comune, dando atto di serietà, competenza ed etica ha eletto il P.d.R.

Il P.d.R. sotto stretto parere del Segretario generale Dr. Donato Marra pone in essere dichiarazioni, avvertimenti e scelte che mi lasciano sempre più perplesso circa l’opportunità, l’efficacia e se mi è consentito, senza affondare troppo il coltello nella piaga, l’esigenza etica di tali comportamenti; basti solo pensare alla opportunità etica di nominare senatrice a vita una ricercatrice di 51 anni, che a prescindere dai meriti scientifici, avrà una “pensione” vita natural durante, in un periodo in cui molti non lavorano, molti non avranno mai una pensione, e molti altri ancora la vedranno pochi anni prima di morire!?

Il P.d.R. che insieme a tanti politici di lungo corso è stato sterile spettatore di una Nazione sempre più indebitata, corrotta e offesa (basti pensare alle innumerevoli stragi su cui non si è mai voluto fare giustizia –vedi omissis!-) resta il supremo garante dei poteri forti in Italia così come in Europa, e mentre gli italiani sono distratti da quelle ignobili sceneggiate perpetrate dal centro-destra al centro-sinistra, si garantisce ai creditori dell’Italia quei saldi d’interesse a discapito delle sempre più vuote tasche degli italiani, così come dichiarato dalla CGIL di Mestre che ha affermato che nei prossimi mesi il peso del fisco peserà ulteriormente sulla vita dei cittadini e poi con quale tipo di controprestazione da parte dello Stato se tutti i servizi di cui ne è titolare hanno inaccettabili tare sociali!?

Ora c’è poco da capire, su un piatto della bilancia abbiamo una Nazione fallita con al Suo interno un’intera classe politica, inutile e parassitaria e una burocrazia altrettanto ignobile, che non ha nessuna soluzione da proporre, dall’altro la necessità di rifondare le Istituzioni democratiche alla luce dei principi fondamentali della Costituzione, di cui il P.d.R. dovrebbe essere il supremo garante, ma non di quella o questa coalizione, ma semplicemente di quelle quattro o cinque riforme, tra cui una nuova legge elettorale che sappia reinterpretare i reali principi di rappresentatività, competenza e onestà a prescindere da Renzi, da Letta, da Berlusconi, da D’Alema, dalla Carfagna… … …a prescindere anche da quello che potrebbe pensarne Lui… … …?!

Read Full Post »

https://soundcloud.com

Read Full Post »

Older Posts »

crateri

il blog di eliana petrizzi

Photo Designer and Art Interior

L'Arte della fotografia intesa come espressione di vita.

Le Ricette di Cle

Ricette collaudate per ogni occasione

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

Belinda Raffaeli

Sta Per Nascere Una Stella

Marco Guzzini - Tratti e Spunti

Storie, Inchiostro e Illustrazioni

PROFUMO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA'

Verità e coerenza senza sconti per nessuno

Samantha Perazzani

Hotel, Resorts & Brands Advisor

fotografia najwidoczniej realna

Wszystko, co nie pozwala przejść obojętnie...

Célebes 3.0

La versión 3.0 (beta) de Célebes

Spunti da asporto

(Oggi mi sento un fagiolo. Ma non lo sono)

Paradiso con due dita...

nulla è sprecato se fatto con amore =-)

federicabiasco.wordpress.com/

Mi sento un po' come un contenitore di chiacchiere, come una cassetta della posta, tutti ci imbucano qualcosa e poi se ne vanno più leggeri, mentre io mi sento sempre più pesante.

Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

mammacomepiove!

Donna. Mamma. Sognatrice. In proporzioni variabili.

ALIENA COME TE

Perché non nasciamo con il manuale d'istruzioni

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitrè

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

byluis7

« me arrodillo por las noches ante tigres que no me dejarán ser - lo que fuiste no será otra vez - los tigres me han encontrado pero no me importa. »

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Alchimie

Bramo l'arte e la storia. La bellezza miro.

Le 5 stanze

La "mia" poesia e la "mia" e la "mia". L'epoca e le sue poemie. P.Celan

Unreliablehero

libri e storie di eroi imperfetti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: